Il Dpcm 12 dicembre 2005

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 25 del 31 gennaio 2006 è stato pubblicato il Dpcm 12 dicembre 2005 sulla verifica di compatibilità paesaggistica, previsto dall’art. 146 comma 3, del Codice dei beni culturali e del paesaggio.

L’amministrazione competente al rilascio delle autorizzazioni per le opere da localizzarsi – tra l’altro su territori coperti da foreste e da boschi, ancorché percorsi o danneggiati dal fuoco -, dovrà utilizzare la relazione paesaggistica come base di riferimento essenziale per le valutazioni previste in materia di autorizzazione.

Sono definite finalità, criteri di redazione e contenuti della relazione paesaggistica che correda – congiuntamente al progetto dell’intervento che si propone di realizzare ed alla relazione di progetto – l’istanza di autorizzazione paesaggistica.

La relazione paesaggistica dovrà dar conto sia dello stato dei luoghi prima dell’esecuzione delle opere previste, sia delle caratteristiche progettuali dell’intervento, e rappresentare, infine, nel modo più chiaro ed esaustivo possibile, lo stato dei luoghi dopo l’intervento.

Con riferimento alle peculiarità dei valori paesaggistici da tutelare, le Regioni potranno integrare i contenuti della relazione paesaggistica e, previo accordo con la direzione regionale del Ministero territorialmente competente, introdurre semplificazioni ai criteri di redazione e ai contenuti della relazione paesaggistica per le diverse tipologie di intervento.

- – – –

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 12 dicembre 2005

“Codice dei beni culturali e del paesaggio”

(Gazzetta Ufficale del 31 gennaio 2006)



Il Presidente del Consiglio dei Ministri,

Visto il Codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, ed in particolare l’art. 146, comma 3, secondo cui «Entro sei mesi (. . .), con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, d’intesa con la Conferenza Stato-regioni, e’ individuata la documentazione necessaria alla verifica di compatibilita’ paesaggistica degli interventi proposti»;

Vista la proposta formulata dal Ministro per i beni e le attivita’ culturali, sulla base dei lavori di un gruppo tecnico paritetico all’uopo costituito con decreto ministeriale in data 26 novembre 2004;

Vista l’intesa espressa dalla Conferenza Stato-regioni in data 26 maggio 2005;

Ritenuto, in esito alla valutazione oggetto di impegno del Ministro per i beni e le attivita’ culturali in sede di intesa, di mantenere, all’art. 3, la necessita’ dell’accordo ai fini delle semplificazioni ai criteri di redazione e ai contenuti della relazione paesaggistica, in coerenza all’esercizio concorrente delle funzioni di tutela paesaggistica ed al principio di leale collaborazione;

Decreta:

Art. 1.

Relazione paesaggistica

1. Nell’allegato al presente decreto sono definiti le finalita’, i criteri di redazione, i contenuti della relazione paesaggistica che correda, congiuntamente al progetto dell’intervento che si propone di realizzare ed alla relazione di progetto, l’istanza di autorizzazione paesaggistica, ai sensi degli articolo 159, comma 1 e 146, comma 2, del Codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42.

Art. 2.

Valutazioni di compatibilita’ paesaggistica

1. La relazione paesaggistica costituisce per l’amministrazione competente la base di riferimento essenziale per le valutazioni previste dall’art. 146, comma 5 del predetto Codice.

Art. 3.

Integrazioni e semplificazioni

1. Con riferimento alle peculiarita’ dei valori paesaggistici da tutelare le regioni possono integrare i contenuti della relazione paesaggistica e, previo accordo con la direzione regionale del Ministero territorialmente competente, possono introdurre semplificazioni ai criteri di redazione e ai contenuti della relazione paesaggistica per le diverse tipologie di intervento.

Art. 4.

Entrata in vigore

1. Il presente decreto entrera’ in vigore ad avvenuta stipula dell’accordo di cui all’art. 3 e comunque decorsi 180 giorni dalla data di pubblicazione del decreto stesso nella Gazzetta Ufficiale.



Lascia un commento

(Non sarà pubblicata)
(compreso http://)

Attenzione: Puoi usare solo questi tag html:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>