Il Nuovo Codice dei Contratti pubblici e la sua applicazione in Sicilia: il 30 marzo corso di formazione a Catania

Si terrà domani 30 marzo 2017 a Catania, presso l'Hotel Nettuno, il corso di formazione dal titolo “Il Nuovo Codice dei Contratti pubblici e la sua applicazione in Sicilia. Il d.lgs. n. 50/2016 e la legge regionale siciliana n.12/2011”, organizzato da CONFCOOPERATIVE SICILIA.

In quella sede, l'avv. Carmelo Giurdanella, esperto in materia di appalti pubblici, curatore del volume "Diritto degli Appalti Pubblici" (edizioni Cesda, 2016), affronterà le tematiche oggetto del corso, soffermandosi, in particolare, sulle importanti novità previste dal decreto correttivo al nuovo Codice appalti (clicca qui per il testo).

A titolo esemplificativo, la bozza di decreto correttivo prevede modifiche agli arrt. 32 (in materia di deliberazione a contrarre negli affidamenti sotto-soglia), 77 (commissione giudicatrice), 83 (soccorso istruttorio), 84 (sistema unico di qualificazione degli operatori economici), 95 (criteri di aggiudicazione), 142 (pubblicazione degli avvisi e dei bandi in materia di appalti di servizi sociali e di altri servizi nei settori ordinari).

Si ricorda che il decreto correttivo dovrà essere emanato entro il 19 aprile 2017, così come previsto dall'articolo 1, comma 8, della legge delega 11/2016.

Programma:

• Il Nuovo codice dei contratti pubblici. Il recepimento del d.lgs. n. 50/2016 in Sicilia. L’art. 24 della legge regionale n. 8/2016 di modifica alla legge regionale n. 12/2011.

• Governance. Cabina di regia.

• Normativa anticorruzione. Il conflitto di interesse.

• L’ANAC. Le linee Guida. Distinzione tra Linee Guida vincolanti e non vincolanti. Richiamo alle Linee guida già emanate.

• Le fasi della procedura.

• La determinazione a contrarre. Contenuto.

• I bandi di gara. I bandi tipo. La pubblicazione dei bandi. La disponibilità elettronica dei documenti di gara. I principi di pubblicità e trasparenza.

• I bandi nei servizi e nelle forniture.

• I servizi sociali. Linee guida per l’affidamento di servizi a enti del terzo settore e alle cooperative sociali. Affidamento mediante accreditamento.

• La suddivisione in lotti.

• Il RUP. Le linee guida dell’ANAC.

• Aggregazioni e centralizzazioni delle committenze. Qualificazione delle stazioni appaltanti.

• Qualificazione degli operatori economici.

• Criteri di selezione dell’operatore economico e soccorso istruttorio. Motivi di esclusione.

• Il documento di gara unico europeo.

• L’avvalimento.

• Il subappalto.

• Le tipologie di procedure di affidamento. Procedure aperte. Procedure ristrette. Procedure negoziate. Dialogo competitivo. Partenariato per l’innovazione.

• Sotto-soglia e MEPA. Linee guida ANAC sugli appalti sotto-soglia.

• I criteri di selezione dell’offerta. Il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Il criterio del minor prezzo. L’abrogazione dell’art. 19 della l.r. n 12/2011. Le linee guida ANAC sul criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

• Le offerte anormalmente basse. L’art. 24 della legge regionale n. 8/2016. La sentenza della Corte Costituzionale n. 263/2016: incostituzionalità dell’art. 1 della legge Regione Siciliana n. 14/2015 (modifiche alla’rt. 19 della l.r. n. 12/2011).

• La Commissione di aggiudicazione in Sicilia. L’art. 24, comma 3 della l.r. n. 8/2016.

• L’aggiudicazione. Il superamento dell’aggiudicazione provvisoria. La proposta di aggiudicazione.

•La stipula dei contratti d’appalto “in forma elettronica”.

• Il contenzioso. Il ricorso giurisdizionale: impugnabilità dei provvedimenti immediatamente lesivi. L’impugnazione immediata dell’ammissione e dell’esclusione.

• I rimedi alternativi alla tutela giurisdizionale. Pareri di precontenzioso all’ANAC: soggetti richiedenti, vincolatività, effetti sospensivi.

 



Comments are closed.