Cassazione: ATI, se la capogruppo fallisce, la mandante è legittimata ad agire

“Il fallimento del mandatario determina lo scioglimento del rapporto di mandato. Pertanto, qualora si versi in tema di appalto di opere pubbliche stipulato fra imprese riunite in associazione temporanea, il fallimento dell’impresa capogruppo, costituita mandataria ai sensi dell’art. 23, comma 8, d.lg. 19 dicembre 1991 n. 406, legittima l’impresa mandante ad agire direttamente nei confronti del committente per la riscossione della quota dei crediti nascenti dall’appalto ad essa imputabile”.