Logo Studio Giurdanella GIURDANELLA & PARTNERS STUDIO LEGALE

L’elenco degli enti certificatori

Il D.P.C.M. 8 febbraio 1999 ha introdotto le “Regole tecniche per la formazione, la trasmissione, la conservazione, la duplicazione, la riproduzione e la validazione, anche temporale, dei documenti informatici ai sensi dell’art. 3, comma 1, del Decreto del Presidente della Repubblica 10 novembre 1997, n. 513”.

In particolare, l’art. 16 (“Richiesta di iscrizione all’elenco pubblico dei certificatori”) ha previsto che “Chiunque intenda esercitare l’attività di certificatore deve inoltrare all’Autorità per l’informatica nella Pubblica Amministrazione, secondo le modalità da questa definite con apposita circolare, domanda di iscrizione nell’elenco pubblico di cui all’articolo 8, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 10 novembre 1997, n. 513”.

L’art. 17 (“Iscrizione nell’elenco pubblico dei certificatori”) prevede poi che “Il certificatore, la cui domanda di iscrizione sia stata accettata, deve predisporre con l’Autorità per l’informatica nella Pubblica Amministrazione un sistema di comunicazione sicuro attraverso il quale scambiare le informazioni previste dal presente decreto”.

L’elenco pubblico dei certificatori, previsto dall’articolo 27 comma 3 del DPR 28 dicembre 2000 n.445 e specificato nel DPCM 8 febbraio 1999, pubblicato dall’AIPA all’indirizzo:

http://www.aipa.it/attivita[2/certifica[17/index.asp

L’elenco contiene, per ogni certificatore abilitato, le seguenti informazioni:

Ragione o denominazione sociale; Sede legale; Rappresentante legale; Nome; Indirizzo Internet; Elenco numeri telefonici di accesso; Lista dei certificati delle chiavi di certificazione; Manuale operativo; Data di cessazione e certificatore sostitutivo (ove applicabile).

Sono disponibili due distinti elenchi:

Il primo contiene la lista dei certificati delle chiavi di certificazione (art. 15 comma 1 lettera g) e le rimanenti informazioni previste nel medesimo articolo 15 fatta eccezione per i manuali operativi;

Il secondo contiene i manuali operativi aggiornati forniti all’Autorità dai certificatori (art. 15 comma 1 lettera h).

La verifica della firma dell’Autorità e successiva estrazione degli oggetti firmati può essere effettuata con qualsiasi software in grado di elaborare file firmati in modo conforme alla circolare AIPA/CR/24, 19 giugno 2000.

E’ a tal fine disponibile il software, fornito dal Centro Tecnico per la R.U.P.A., denominato “Verifica e salva” (su http://www.aipa.it/attivita[2/certifica[17/materiali/verifica_fd_aipa.zip).

————————

Elenco dei certificatori:

S.I.A. S.p.A. (dal 27/01/2000)

SSB S.p.A. (dal 24/02/2000)

BNL Multiservizi S.p.A. (dal 30/03/2000)

Infocamere SC.p.A. (dal 06/04/2000)

Finital S.p.A. (dal 13/04/2000)

Saritel S.p.A. (dal 20/04/2000)

Postecom S.p.A. (dal 20/04/2000)

Seceti S.p.A. (dal 06/07/2000)

Centro Tecnico per la RUPA (dal 15/03/2001)

In.Te.S.A. S.p.A. (dal 22/03/2001)

ENEL.IT S.p.A. (dal 17/05/2001)

Trust Italia S.p.A. (dal 07/06/2001)

Clicca qui per ricevere gratuitamente la Newsletter di Giurdanella.it

Il nostro sito utilizza i cookie al fine di migliorare i servizi. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all`uso dei cookie. Maggiori informazioni | Chiudi