Le nuove direttive europee appalti, i TESTI APPROVATI

Novità sugli appalti pubblici in generale, sugli appalti per servizi nei settori acqua, energia, trasporti e servizi postali e sui contratti di concessioni pubbliche

Come noto, mercoledì scorso il Parlamento Europeo ha approvato tre direttive con le quali riforma l’intero sistema degli appalti pubblici, attribuendo agli Stati membri ampi margini di manovra nel decidere se rendere vincolanti, in sede di recepimento, le principali prescrizioni contenute.

Le tre direttive investono il settore degli appalti pubblici in generale, degli appalti per servizi nei settori acqua, energia, trasporti e servizi postali e dei contratti di concessioni pubbliche.

Due gli obiettivi fondamentali della riforma: favorire l’accesso delle piccole e medie imprese alle gare e potenziare l’uso “strategico” degli appalti pubblici attraverso regole e criteri di aggiudicazione capaci di contrastare le diverse forme di dumping sociale e di premiare prodotti e processi produttivi innovativi e rispettosi dell’ambiente.

Ecco i testi definitivi e approvati delle tre direttive comunitarie:

Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio sugli appalti pubblici che sostituirà la direttiva 2004/18/CE, c.d. nuova direttiva appalti pubblici

Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali che sostituirà la direttiva 2004/17/CE, c.d. nuova direttiva appalti pubblici settori speciali

Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, c.d. nuova direttiva concessioni


Tutte le News su: , , , ,

Clicca qui per ricevere gratuitamente la Newsletter di Giurdanella.it