Logo Studio Giurdanella GIURDANELLA & PARTNERS STUDIO LEGALE

Il curatore del minore

L’opera è aggiornata con la GIURISPRUDENZA nazionale ed europea, oltre che con la normativa nazionale e internazionale, per offrire un quadro sistematico, completo ed esauriente, della materia. Il curatore speciale della persona di età minore è istituto in espansione, come testimoniano gli interventi giurisprudenziali italiani e le indicazioni europee. Infatti ogni capitolo è corredato da una raccolta di sentenze specifiche per l’argomento trattato. Si tratta in sostanza di un lavoro certosino finalizzato alla sistematizzazione delle indicazioni normative, interpretative e applicative, ponendo al centro la persona di età minore e il suo superiore interesse, come univocamente richiede la normativa interna e sovranazionale. Il volume offre al numero crescente di persone che se ne occupano, appartenenti per lo più alla classe forense, uno strumento orientativo e operativo sia della funzione del curatore speciale del minore in generale, sia del suo ruolo nelle diverse fattispecie nelle quali viene usualmente coinvolto. Il lavoro si è intrecciato inoltre con la complessa vicenda legislativa della riforma sulla filiazione, iniziata con la legge n. 219/2012, e terminata con l’emanazione del decreto legislativo n. 154 del 28 dicembre 2013.
-Il curatore del minorenne: fonti normative -La rappresentanza del minorenne e il conflitto di interesse -Curatore speciale e tutore -Curatore speciale e avvocato -The best interest of the child, criterio preminente e determinante di giudizio -Le caratteristiche processuali dei procedimenti che riguardano le persone di età minore e le loro relazioni familiari -Nomina del curatore: giudice competente e disomogeneità dei criteri di individuazione -Il carattere sussidiario dell’art. 78 c.p.c. e il problema della nomina del curatore ex officio -Procedimento e provvedimento di nomina -La scelta del curatore da parte del giudice: assenza di normativa -Contenuto, modificabilità e revocabilità del provvedimento di nomina -Revoca della nomina e rinuncia del curatore -Il potere di sorveglianza del giudice tutelare -Durata, contenuto e cessazione dall’incarico -Il problema della remunerazione del curatore del minorenne -La posizione sostanziale e/o processuale della persona di età minore -La dignità di parte della persona di età minore nei procedimenti che la riguardano -La duplice funzione dell’avvocato quando è anche rappresentante (tutore o curatore) -Il diritto all’ascolto della persona di età minore sul piano sostanziale -Il curatore-avvocato nelle questioni di stato personale: i procedimenti autorizzativi al riconoscimento -Il curatore-avvocato nelle questioni di stato personale: le azioni di stato -Il curatore della persona di età minore nelle questioni patrimoniali -Il curatore-avvocato nei procedimenti che riguardano i diritti relazionali della persona di età minore -Il curatore-avvocato nel procedimento di adottabilità -Il curatore speciale nei procedimenti de potestate -La responsabilità del curatore -Deontologia del curatore della persona di età minore
Maria Giovanna Ruo avvocato in Roma. Consulente giuridico dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza. Docente di Diritto di famiglia e minorile presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’università LUMSA di Roma. Dal 2004 è Presidente dell’Associazione CamMiNo (www.cammino.org), associazione forense con sede nazionale a Roma e 48 sedi territoriali. È componente delle seguenti commissioni: Commissione dei diritti umani e fondamentali della Scuola Superiore dell’Avvocatura-Fondazione del Consiglio Nazionale forense, Dipartimento famiglia, minori, immigrazione del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma.

Clicca qui per ricevere gratuitamente la Newsletter di Giurdanella.it

Il nostro sito utilizza i cookie al fine di migliorare i servizi. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all`uso dei cookie. Maggiori informazioni | Chiudi