Decreto Sblocca Italia in vigore dal 12 novembre: il testo coordinato

le ultime novità nell'edilizia del decreto sblocca italia

Tutte le News su:

E’ stato pubblicato in Gazzetta ieri ed è in vigore da oggi (12 novembre) la legge 11 novembre 2014 n. 164 di conversione in legge, con modifiche, del decreto legge “Sblocca Italia” (12 settembre 2014 n. 133), recante “Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l’emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attivita’ produttive”.
Quali le novità già in vigore introdotte dal decreto sblocca italia convertito in legge?

Ne elenchiamo alcune in sintesi:

Casa. Confermato lo sconto del 20% a chi compra una casa e la affitta per almeno 8 anni a canone concordato con cedolare secca.

Edilizia. Gli interventi di manutenzione ordinaria sono adesso realizzabili attraverso la Cil (Comunicazione di inizio lavori) in sostituzione della Scia (segnalazione certificata di inizio attività). In aggiunta sarà necessaria il rilascio di una dichiarazione tecnica, a cura di chi effettua l’intervento, che ne attesti il rispetto della normativa e la compatibilità antisismica. Per gli interventi eseguibili mediante Scia,estesa anche oltre i 60 giorni la facoltà di autotutela per l’amministrazione in caso di divieto di prosecuzione lavori (per certificati rischi in tema di sicurezza, ambiente e salute).

Reti autostradali e Grandi opere. Prorogate le concessioni per le autostrade senza gara. Necessario il preventivo assenso delle istituzioni comunitarie. Infrastrutture: investimenti al sud per l’alta velocità ferroviaria. Previste a breve le tratte Napoli-Bari e Palermo-Messina-Catania. Sbloccate anche le infrastrutture degli aeroporti.

Termovalorizzatori Accelerazione sulla realizzazione di inceneritori di ultima generazione. Entro 90 giorni dovrà essere redatta una lista contenente gli inceneritori presenti e previsti sul territorio nazionale. Per quelli che saranno indicati come “strategici” o di rilevanza nazionale, verrà disposto il dimezzamento delle tempistiche burocratiche di esproprio.

Patto di stabilità. Per gli Enti locali è prevista l’esclusione dal patto di stabilità delle spese sostenute per interventi relativi a sicurezza, manutenzione di impianti e infrastrutture, opere lineari di interesse pubblico. (inizialmente, nella legge di conversione dello Sblocca Italia, erano incluse le spese di bonifica, ma nella stessa giornata di lunedì 11 novembre, il governo ha immediatamente “corretto” con il decreto legge 165/2014.

Per visualizzare il testo integrale dello Sblocca Italia attualmente in vigore consulta la Gazzetta ufficiale al seguente link

 

 


Tutte le News su:

Clicca qui per ricevere gratuitamente la Newsletter di Giurdanella.it

Il nostro sito utilizza i cookie al fine di migliorare i servizi. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all`uso dei cookie. Maggiori informazioni | Chiudi