Logo Studio Giurdanella GIURDANELLA & PARTNERS STUDIO LEGALE

Mobilità province, le tabelle di equiparazione dal Ministero

Sono pronte le tabelle di equiparazione per la mobilità del personale non dirigenziale della pubblica amministrazione tra i vari comparti.

Le tabelle hanno la finalità di favorire i processi di mobilità fra i comparti di contrattazione  del personale non dirigenziale delle pubbliche amministrazioni e individuano la corrispondenza fra i livelli economici di inquadramento previsti dai contratti collettivi relativi ai diversi comparti di contrattazione, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.

Ai sensi del decreto, le amministrazioni opereranno, all’atto di inquadramento del personale in mobilità, l’equiparazione tra le aree funzionali e le categoria di inquadramento del personale appartenente ai diversi comparti, mediante confronto degli ordinamenti professionali disciplinati dai rispettivi contratti collettivi nazionali tenendo conto delle mansioni, compiti, responsabilità e  qualifiche. Il provvedimento disciplina inoltre il trattamento economico e previdenziale.

Ed è stato proprio questo aspetto a scatenare lo scontro tra Governo e sindacati durante la riunione tenutasi tra quest’ultimi ed il ministro della Funzione Pubblica Marianna Madia.

I sindacati non hanno gradito la disposizione sul trattamento economico e  previdenziale per i casi di mobilità non volontaria. I dipendenti trasferiti, ai sensi del decreto, manterranno il trattamento economico fondamentale e accessorio «mediante assegno ad personam riassorbibile, nei casi in cui sia individuata la copertura finanziaria, anche a valere sulle facoltà assunzionali». I sindacati con un comunicato congiunto hanno annunciato la propria contrarietà:  “Il Governo propone tagli al salario d’ufficio, e sulle professionalità si torna indietro di vent’anni: la nostra risposta sarà dura”.

Il Ministro invece ha ribadito che “le tabelle  servono a guidare con maggiori certezze per i lavoratori il processo della mobilità, che già esiste e che non ha mai funzionato in maniera efficace”.

In allegato il decreto contenente le tabelle di equiparazione

 


Tutte le News su: , , ,

Clicca qui per ricevere gratuitamente la Newsletter di Giurdanella.it

Il nostro sito utilizza i cookie al fine di migliorare i servizi. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all`uso dei cookie. Maggiori informazioni | Chiudi