Il prezzario unico 2018 per la Regione Sicilia per le opere pubbliche

Tutte le News su:

Il Prezziario per le Opere Pubbliche nella Regione Sicilia per il 2018. Prezzi medi e possibili variazioni per progettisti e direttori dei lavori

Prezzario unico per le opere pubbliche, valido fino al 31 dicembre 2018 per la Regione Sicilia

Il Prezzario Unico 2018 Regione Sicilia è stato emanato con Decreto n. 1 /Gab. dell’8 gennaio 2018 di approvazione del “Prezzario unico regionale per i lavori pubblici 2018”, con validità dall’8 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018.
I prezzi pubblicati comprendono tutti gli oneri indicati nelle voci per dare l’opera compiuta e si riferiscono a lavori eseguiti con l’impiego di materiali che si intendono corredati dei marchi, delle attestazioni di conformità e delle certificazioni di qualità richieste e necessarie nel rispetto delle vigenti disposizioni normative.
In particolare, il prezzario è costituito da voci di capitolato per opere finite e/o forniture con posa in opera, il cui costo è comprensivo di tutte le fasi lavorative necessarie per la definizione dell’opera completa e realizzata a perfetta regola d’arte; il suddetto costo è altresì comprensivo di tutto quanto altro necessario per l’esecuzione della singola lavorazione in sicurezza
Tutte le voci inserite nel Prezzario sono state determinate mediante analisi comprensive di spese generali nella misura del 13,64% ed utile di impresa nella misura del 10%, per un totale aggiuntivo pari al 25%
Prezzi relativi ai materiali e alle opere compiute
Nel Prezzario le quotazioni dei materiali di fornitura e delle opere compiute sono indicate in Euro e sono affiancate dall’incidenza della mano d’opera espressa in percentuale sul prezzo in elenco. Sono stati considerati i prezzi relativi ad articoli di livello qualitativo medio, evitando di fare riferimento a prodotti anche se tecnologicamente più evoluti, ma di scelta obbligata per unicità, presenza di brevetti o di particolari marchi, al fine di garantire il regime di concorrenza. I prezzi pubblicati comprendono tutti gli oneri indicati nelle voci per dare l’opera compiuta e si riferiscono a lavori eseguiti con l’impiego di materiali che si intendono corredati dei marchi, delle attestazioni di conformità e delle certificazioni di qualità richieste e necessarie nel rispetto delle vigenti disposizioni normative.
Prezzi relativi alla manodopera
I prezzi relativi alla manodopera a cui fare riferimento, sono stati determinati secondo la metodologia indicata dal già richiamato DPRS 09 luglio 2012, n°535, calcolando la media pesata dei costi individuati nelle nove province derivanti dai contratti integrativi desunti dalla tabella allegata al decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del 29 aprile 2015 rispetto alla popolazione delle province alla data del 31 dicembre 2014
Le spese generali
 Le spese generali comprese nel prezzo dei lavori e dunque a carico dell’esecutore, in quanto connesse e strumentali all’attività dell’impresa e alle singole lavorazioni, e ricomprendenti tutte le predisposizioni direttamente connesse e concorrenti alla formazione delle singole categorie di spesa sono quelle dettagliate nell’elenco di cui all’art. 32 comma 4 del DPR 207/2010.
Tra le spese generali vi sono gli oneri di sicurezza aziendali afferenti all’esercizio dell’attività svolta da ciascun operatore economico al fine della tutela della sicurezza, igiene e salute del lavoratore, in quanto datore di lavoro (titolo I del D.Lgs. 81/08).
Prezzi medi e relative variazioni nei progetti o nell’esecuzione
I prezzi riportati si devono intendere come informativi e medi, per forniture e lavori da eseguirsi con normale grado di difficoltà e corrispondono alle quotazioni di mercato per nuove costruzioni di media entità, riservando per lavori di ristrutturazione per un intero stabile e per lavori di manutenzione e/o restauro di media entità lo specifico capitolo 21 del corrente Prezzario.
Nel determinare i vari prezzi, dovendo questi costituire un riferimento valido per tutta la Regione Siciliana, si è fatto riferimento a condizioni ambientali ed operative normali e medie. Eventuali situazioni eccezionali dovranno essere necessariamente prese in considerazioni in sede progettuale dal progettista che, con decisione motivata, potrà determinare analiticamente o mediante applicazione di coefficienti correttivi opportuni incrementi o decrementi ai prezzi indicati nel prezzario.
Sarà facoltà dei progettisti e/o dei direttori dei lavori, e sotto la loro diretta responsabilità, formulare nuovi prezzi, desunti da regolari e dettagliate analisi che terranno conto delle specifiche situazioni, così come previsto dall’art. 32 del Regolamento di cui al D.P.R. n. 207 del 5 ottobre 2010.
Per interventi da eseguirsi nelle isole minori, i prezzi del Prezzario potranno essere maggiorati fino a una percentuale massima del 30%, variabile a seconda delle categorie di lavoro che si dovranno realizzare, individuata dal progettista in fase di progettazione, ad esclusione di quelle voci in cui è specificatamente indicato.
Si ripota di seguito il Prezzario Unico Opere Pubbliche 2018 per la Regione Sicilia (LINK)
Questo l’indice del prezzario 
1) Scavi, rinterri, demolizioni, scarificazioni, rilevati, tecniche no-dig, mini trincee e ammorsamentiù
2) Muratura, tramezzi, vespai e paramenti
3) Conglomerati di cemento, acciaio per cemento armato, casseformi, solai, muri prefabbricati, viadotti in cemento armato precompresso, prefabbricati in c.a., opere di rinforzo, impermeabilizzazione e conglomerato cementizio con aggregati riciclati
4) Pali, micropali, tiranti, berlinesi e jet grouting
5) Pavimentazioni, parquet e rivestimenti
6) Sovrastrutture, pavimentazioni ed opere di corredo per lavori stradali
7) Opere in ferro e carpenteria metallica
8) Infissi interni ed esterni, vetri ed accessori
9) Intonaci per interni ed esterni
10) Marmi
11) Coloriture per interni ed esterni e verniciature
12) Impermeabilizzazioni, coibentazioni, controsoffitti, opere varie di finimento per lavori edili, coperture, facciate e coperture ventilate
13) Tubazioni, pezzi speciali e saracinesche
14) Impianti elettrici, quadri elettrici sia bassa che media tensione, gruppi elettrogeni, cabine per fabbricati, corpi illuminanti, sistemi di rilevamento fumi, sistema di diffusione sonora ed emergenza, rete dati e rete telefonica, citofoni e video citofoni, impianti televisivi
15) Impianti idrici ed igienico sanitari
16) Opere di elettrificazione rurale
17) Opere marittime
18) Impianti di pubblica illuminazione
19) Opere di bonifica e geocompositi, strutture di sostegno in terra rinforzata, tubi di drenaggio e trattamenti naturali
20) Indagini e prove di laboratorio
21) Lavori di recupero ristrutturazione e manutenzione
22) Pozzi per acqua
23) Opere a basso impatto ambientale e bioedilizia
24) Collettori solari in rame, impianti di riscaldamento, impianti di condizionamento, impianti fotovoltaici, impianti eolici, impianti di depurazione
25) Isolatori sismici
26) Opere provvisionali e di sicurezza


Tutte le News su:

Clicca qui per ricevere gratuitamente la Newsletter di Giurdanella.it

Il nostro sito utilizza i cookie al fine di migliorare i servizi. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all`uso dei cookie. Maggiori informazioni | Chiudi