Consiglio di Stato: legittimo negare l’incarico al Giudice di Pace lento

Il CSM nega la conferma dell’ incarico al Giudice di pace per scarsa produttività e ritardi nel deposito di provvedimenti. La nomina a Giudice di Pace deve cadere su persone capaci di assolvere degnamente, per indipendenza equilibrio e prestigio acquisito e per esperienza giuridica e culturale, le funzioni del magistrato”. Il testo integrale della sentenza

Clicca qui per ricevere gratuitamente la Newsletter di Giurdanella.it