Logo Studio Giurdanella GIURDANELLA & PARTNERS STUDIO LEGALE

Appalti di servizi. La verifica di offerta anomala, tra facoltà e obbligo

Sulla verifica prevista dall’art. 86, comma 3, del Codice dei Contratti

Con sentenza n. 2756/2013 il Tar Catania  ha stabilito che nelle gare in cui criterio di aggiudicazione è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, l’attivazione della verifica prevista dall’art. 86, comma 3, del Codice dei Contratti  è una facoltà (non un obbligo) della Stazione appaltante.  Il testo della sentenza

 


Tutte le News su: , ,

Clicca qui per ricevere gratuitamente la Newsletter di Giurdanella.it

Il nostro sito utilizza i cookie al fine di migliorare i servizi. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all`uso dei cookie. Maggiori informazioni | Chiudi