Come presentare i ricorsi

Modalità di presentazione dei ricorsi alla Commissione Centrale per gli esercenti le professioni sanitarie

1) I ricorsi alla Commissione Centrale per gli esercenti le professioni sanitarie avverso i provvedimenti deliberati dagli Ordini o dai Collegi professionali sanitari, devono essere notificati, a mezzo di ufficiale giudiziario o di messo comunale, a:

– Ordine o Collegio che ha emanato il provvedimento;

– Procuratore della Repubblica competente per territorio (art. 54 D.P.R. 5 aprile 1950, n. 221);

– Ministro della Salute presso l’Avvocatura Generale dello Stato – via dei Portoghesi, 12, 00186 Roma (questa notifica sostituisce quella al Prefetto, prevista dall’art. 54 D.P.R. n. 221/1950, a seguito della istituzione dell’allora Ministero della Sanità, oggi Ministero della Salute).

2) Le notifiche vanno effettuate, a pena di irricevibilità del ricorso, entro 30 giorni dalla data di ricevimento del provvedimento che s’intende impugnare (art. 53 D.P.R. n. 221/1950).

3) Nei 30 giorni successivi va effettuato, sempre a pena di irricevibilità del ricorso, il deposito presso la Segreteria della Commissione Centrale dei seguenti atti:

A – originale del ricorso in bollo con le relate di notifica eseguite;

B – originale o copia autentica del provvedimento impugnato, con la relativa lettera di notifica.

Il ricorrente deve altresì allegare:

C – ricevuta attestante il versamento della tassa in surrogazione di bollo di Lit 20.000 (Euro 10,33), da effettuarsi in banca con il modello F23 del Ministero delle Finanze; per informazioni in merito si può consultare il sito www.agenziaentrate.it/versamenti;

D – ogni altro documento utile per la decisione del ricorso;

E – due copie in carta libera del ricorso (art. 55, DPR n. 221/1950).

———————-

Gli indirizzi

Sito Internet: http://www.sanita.it/cceps

Segreteria: Indirizzo: piazzale dell’Industria, 20 – 00144 Roma (piano IV, stanze 1-2-3-4)

Recapiti telefonici: 06/59942339 (dott.ssa M. Caterina Russo) – 06/59942164 (dott. Roberto Dati) – 06/59942101 (Sig.ra M. Rita Conforti) – 06/59942319 (Sig.ra Rita Fichera) – 06/59942915 (Sig.ra Maria Artusa) – 06/59942353 (Sig.ra Anna De Giovanni)

Telefax: 06/59942276

Orario di ricevimento del pubblico:

– dal lunedì al venerdì, ore 11-13

– per le ore post-meridiane, si prega di contattare preventivamente l’Ufficio di Segreteria.

Articolo precedenteIl DPCM 3.10.2001 sui termini
Articolo successivoL’elenco degli enti certificatori
Lo studio legale dedica, tutti i giorni, una piccola parte del proprio tempo all'aggiornamento del sito web della rivista. E' un'attività iniziata quasi per gioco agli albori di internet e che non cessa mai di entusiasmarci. E' anche l'occasione per restituire alla rete una parte di tutto quello che essa ci ha dato in questi anni. I bravi giuristi sono sempre i benvenuti per allargare la nostra community. Scriveteci o mandate il vostro cv a segreteria@giurdanella.it .