Notai e trasmissione telematica dei documenti

Si è tenuta ieri la videoconferenza per la presentazione dei nuovi servizi di trasmissione telematica dell’Agenzia delle entrate (vedi news del del 18/12).

Nel corso dei lavori sono state anticipate e commentate le disposizioni del decreto interdirettoriale Entrate-Territorio, di prossima pubblicazione, con cui si rendono obbligatorie dal 1 maggio 2002 le procedure tecniche predisposte con il Dpr 308/2000 e, inoltre, con cui si autorizzano i notai alla sperimentazione delle stesse.

La sperimentazione sarà effettiva in quanto la possibilità di parteciparvi è estesa a tutti i notai, che si avvarranno della Rete Unificata del Notariato (Run) e dell’ufficio locale delle Entrate, di prossima attivazione.

Per quanto riguarda gli atti oggetto della disposizione, il campo è per il momento ristretto agli atti di compravendita, che inoltre non prevedono l’impiego della firma digitale, per cui è necessario l’utilizzo del modello unico informatico ex art.3-sexies, comma 2, del Dlgs 463/97.

Quanto al software necessario, sarà già prelevabile tra qualche giorno dal sito web dell’Agenzia delle Entrate, sezione download.

Quanto all’hardware, pare essere l’ostacolo maggiore per l’implementazione di queste procedure, principalmente a causa dei ritardi degli studi notarili nel fornirsi degli strumenti necessari

Il decreto interdirettoriale verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di domani, 22 dicembre 2001.