graduatorie permanenti dei docenti della scuola

Presentato dal Consiglio dei Ministri il disegno di legge recante

“Norme in materia di graduatorie permanenti del personale docente della scuola e di conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento”

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, il 19 settembre, il disegno di legge recante “Norme in materia di graduatorie permanenti del personale docente della scuola e di conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento”.

LE NUOVE GRADUATORIE

Il disegno di legge prevede che, a partire dall’anno scolastico 2004-2005, l’ultimo scaglione delle graduatorie permanenti, dove sono iscritti i docenti che hanno conseguito l’abilitazione a seguito del superamento di concorso ordinario o riservato ed i docenti diplomati nelle Scuole di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario che via via conseguono l’abilitazione, venga rideterminato sulla base di una nuova tabella di valutazione, allegata alla stessa legge. La nuova graduatoria, rideterminata sulla base della tabella predetta, dovrà essere integrata ed aggiornata ogni due anni.

La tabella allegata al disegno di legge ridefinisce i punteggi dei titoli per l’inserimento nelle graduatorie permanenti, confermando per il resto i punteggi attuali e rispettando i principi affermati dalle pronunce della magistratura amministrativa.

Pertanto, le novità rispetto ai punteggi finora attribuiti consistono:

nella attribuzione di un bonus di 6 punti alle abilitazioni diverse dalla specializzazione SSIS;

nella riduzione ad un terzo del punteggio da attribuire al voto di abilitazione, precedentemente graduato da 12 a 36 punti, e che viene ora graduato da 4 a 12 punti;

nella riduzione ad un terzo del punteggio attribuito per le altre abilitazioni, possedute in aggiunta a quella fatta valere come titolo di accesso.

RIDETERMINAZIONE DEL CONTINGENTE PER I PASSAGGI DI RUOLO

Il disegno di legge affida alla contrattazione collettiva di settore il compito di rideterminare il contingente dei posti riservato ai passaggi di ruolo degli insegnanti in servizio, in modo tale da destinarne il maggior numero possibile alle assunzioni dei precari.

DOCENTI DI SOSTEGNO NON ABILITATI

Il disegno di legge offre inoltre la possibilità di conseguire l’abilitazione ai docenti che hanno prestato servizio per almeno 360 giorni negli ultimi quattro anni, in particolare sul sostegno, tramite la frequenza di appositi corsi di durata annuale, organizzati dalle università.

ASSUNZIONI

E’ la parte del d.d.l. che stabilisce come il MIUR procederà a nuove assunzioni, sulla base di una programmazione pluriennale formulata di concerto con i ministri dell’Economia e della Funzione pubblica ed approvata dal Parlamento.

(dalla relazione del Ministro Moratti, del 19 settembre 2003)

Articolo precedentelegge di semplificazione amministrativa
Articolo successivobuono scuola alle scuole paritarie
Lo studio legale dedica, tutti i giorni, una piccola parte del proprio tempo all'aggiornamento del sito web della rivista. E' un'attività iniziata quasi per gioco agli albori di internet e che non cessa mai di entusiasmarci. E' anche l'occasione per restituire alla rete una parte di tutto quello che essa ci ha dato in questi anni. I bravi giuristi sono sempre i benvenuti per allargare la nostra community. Scriveteci o mandate il vostro cv a segreteria@giurdanella.it .