Scade domani (25 giugno) il termine per presentare le candidature

Notevole successo per il nuovo premio DAE “PA digitale 2008”, pensato dalla direzione scientifica del convegno DAE 2008 (Roma, 2 e 3 luglio) per premiare le amministrazioni pubbliche che hanno applicato nella propria attività amministrativa le prescrizioni contenute nel Codice dell’Amministrazione Digitale.

Ad oggi, infatti, molte pubbliche amministrazioni hanno già inviato alla segreteria del DAE le proprie candidature, descrivendo – spesso con orgoglio ed entusiamo – i propri progetti e le proprie esperienze concrete di digitalizzazione pubblica.

Domani, 25 giugno, scade il termine per la presentazione delle domande (qui le istruzioni per la presentazione di nuove domande). Nelle successive 48 ore la commissione del premio selezionerà i tre progetti più rilevanti.

A seguire, già venerdì 27 giugno, la direzione scientifica del DAE inviterà ufficialmente le amministrazioni titolari dei progetti selezionati a presentarli ed illustrarli al DAE, nel corso della sessone “QUAL E’ LO STATO DI ATTUAZIONE DEL CODICE DELL’AMMINISTRAZIONE DIGITALE”, moderata dall’avv. Ernesto Belisario, sessione a cui è dedicata l’intera mattina di giovedi 3 luglio (cllicca qui per il programma del convegno).

Infine, al termine della sessione, la commissione nominerà la PA vincitrice del premio, scegliendola tra le amministrazioni precedentemente selezionate ed invitate al convegno; il premio, come è noto, consiste in una selezione di volumi giuridici (codici, manuali e monografie) per la pubblica amministrazione, fornita dal Gruppo Editoriale Esselibri – Simone, partner editoriale del convegno.

Ricordiamo la composizione della commissione:

Francesco Brugaletta, direttore di Diritto & Diritti (www.diritto.it)

Alessandro Buralli, direttore di Altalex (www.altalex.com)

Francesco Celentano, direttore di Studio Celentano (http://studiocelentano.it)

Valentino Spataro, direttore di Civile.it (www.civile.it)