Internet per parlamentari, i relatori

Internet per parlamentari (Conversazioni su internet, diritto e politica dell’innovazione)

Ciclo di cinque seminari su Internet, diritto e nuove tecnologie, riservato ai Parlamentari della Repubblica, che l’Istituto per le Politiche dell’Innovazione organizza tra il 18 marzo ed il 21 aprile 2009 (internetperparlamentari.org/)

Il programma

I relatori

Stefano Quintarelli

Si è laureato in Scienze dell’Informazione all’Università degli Studi di Milano. È uno dei pionieri nella introduzione commerciale di Internet in Italia.
Nel 1989, ancora studente, ha fondato MI.NE.R.S. (Milano Network Researchers and Students), la prima associazione telematica studentesca italiana che ha realizzato la prima rete indipendente di posta elettronica in Italia ed il primo sistema telematico per l’iscrizione ad esami universitari.
Collaborando con Daniele Bovio, ricercatore presso l’istituto di fisica cosmica del CNR di Milano ed uno dei coordinatori del SIAM (Servizio Informatico Area Milanese) ha introdotto la posta elettronica al Dipartimento di Scienze dell’Informazione dell’Università degli Studi di Milano, curando l’aggiornamento professionale del personale docente.
È stato uno dei fondatori di I.NET nel 1994, il primo Internet Service Provider commerciale in Italia orientato al mercato professionale, che ha ospitato la prima sede del Milan Internet Exchange (MIX), il primo e principale punto di interscambio di traffico neutrale in Italia ed ha contribuito alla nascita di AIIP, l’Associazione Italiana degli Internet Provider.
È stato uno dei fondatori di CLUSIT, l’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica; di AIPSI, l’Associazione Italiana Professionisti Sicurezza Informatica (emanazione italiana di ISSA.org), e promotore di Equiliber, Associazione per l’informazione equilibrata sull’innovazione tecnologica e di VoIPex, il Consorzio per l’interoperabilità, la qualità, la trasparenza dei servizi IP.
È stato un sostenitore dell’informatica civica sostenendo le prime reti civiche italiane tra cui RCM (la rete civica di Milano) e ONDE (Online Desenzano). Ha promosso la nascita di DMIN.IT, il forum per lo sviluppo dei media digitali in Italia, coordinato da Leonardo Chiariglione (il presidente del gruppo mondiale di esperti MPEG).
Promotore della neutralità della Rete e della condivisione della conoscenza ha sostenuto sin dall’inizio l’attività di Condividi la Conoscenza, il ciclo di convegni organizzati dal Senatore Fiorello Cortiana e nel 2005 ha introdotto in Italia il tema della neutralità della rete in un convegno con Lawrence Lessig ed in numerosi articoli e convegni di livello nazionale.
È autore di libri e articoli su Internet apparsi sui principali quotidiani italiani ed è curatore scientifico di seminari di aggiornamento per la comunità finanziaria italiana su temi tecnologici per conto di banche di affari internazionali.
È stato presidente dell’Associazione italiana internet provider (AIIP) fino a gennaio 2007, e membro del Comitato di Programma di Federcomin (Federazione nazionale di settore di Confindustria che rappresenta il settore dei servizi ICT) ora Confindustria Servizi Innovativi.
È stato votato dal Corriere della Sera-Economia uno dei 30 imprenditori più innovativi in Italia.
http://blog.quintarelli.it

Ernesto Belisario

Avvocato, Specializzato con lode in Diritto Amministrativo e Scienza dell’Amministrazione presso l’Università degli Studi Federico II di Napoli. Si occupa, per professione e per passione, di diritto delle nuove tecnologie e di diritto amministrativo. Docente presso l’Università degli Studi della Basilicata, è relatore in convegni, incontri e seminari sulle materie di attività e tiene lezioni in Master Universitari, corsi di formazione e specializzazione.
E’ autore di numerose pubblicazioni (cartacee e digitali) sui temi del Diritto Amministrativo e dell’Information Technology Law ed è membro del comitato di redazione della Rivista di Diritto dell’Internet edita da IPSOA. E’ referente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Potenza presso la Fondazione Italiana per l’Innovazione Forense (FIIF).
E’ socio fondatore e presidente dell’Associazione “Camera Informatica della Basilicata”, membro del Consiglio Direttivo del “Circolo dei Giuristi Telematici” e socio dell’Associazione Italiana Diritto Urbanistico (AIDU).
E’ segretario generale dell’Istituto per le politiche dell’innovazione.
http://blog.ernestobelisario.eu

Carlo Mochi Sismondi

Nato a Roma nel 1952, ha una laurea in economia e commercio presa da ragazzo e una in filosofia presa da uomo maturo, si è occupato di marketing , di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma), di ricerca. Dalla sua ideazione dirige il FORUM PA in qualità di direttore generale e partner. Insegna e scrive sui temi della riforma della pubblica amministrazione, della comunicazione pubblica, dell’e-government. Nei suoi contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perde la pazienza, mai la speranza.

Carmelo Giurdanella

Avvocato amministrativista. Ha fondato lo Studio Legale Giurdanella, con vari uffici in Italia, presso il quale si occupa da anni di consulenza e contenzioso in materia di contrattualistica pubblica e di diritto delle nuove tecnologie.
E’ docente a contratto presso l’Università degli Studi di Catania, docente di diritto amministrativo elettronico presso vari master universitari, direttore scientifico del Cesda, Centro Studi di Diritto Amministrativo e presidente del D.A.E. – Conferenza nazionale sul Diritto Amministrativo Elettronico.
Autore di vari libri e pubblicazioni sulle tematiche del diritto amministrativo, diritto pubblico dell’informatica e diritto dei contratti pubblici. Membro dei comitati di redazione di varie riviste, tra cui la Rivista di Diritto dell’Internet (IPSOA). Dirige la rivista giuridica digitale Giurdanella.it.
E’ direttore dell’Istituto per le politiche dell’innovazione.
(www.giurdanella.it)

Marco Montemagno

E’ il fondatore e l’Amministratore Delegato di Blogosfere, il più grande network europeo di blog. Attualmente è assistente alla Cattolica di Milano dove insegna teorie e tecniche della comunicazione online alla facoltà di Arte e Filosofia. Oltre ad essere un rinomato speaker Marco conduce “Reporter Diffuso” su SkyTG24, un suo programma che tratta di internet, blogs e di novità.
E’ un esperto di internet, particolarmente per il web 2.0, il blogging e l’evoluzione dei media. Per questi settori è consulente di molte organizzazioni private e governative italiane.
Negli ultimi 10 anni ha creato alcuni tra I website di maggiore successo in Italia

Marco Pancini

Marco, nato a Roma nel 1972, si è laureato presso l’Università degli Studi di Milano, Facoltà di Giurisprudenza, con una tesi sulla Pubblicità comparativa (Diritto Industriale).
Avvocato dal 2000, ha svolto l’attività forense per quattro anni, presso importanti Studi Legali ed è stato consulente legale – dal 1998 al 2001 – dell’Agenzia di pubblicità Milano & Grey (Grey Advertsing Group).
In eBay dal 2001, ha partecipato alla start-up di iBazar, il primo sito di aste online lanciato in Italia, come consulente legale, per poi entrare a far parte del team di eBay Italia dopo l’acquisizione di iBazar.
Da 2002 al 2007 è Responsabile degli affari legali e Trust and Safety di eBay.it, la sede italiana del più grande sito di commercio elettronico del mondo.
Nel luglio 2007 entra a far parte del team di Public Policy di Google, dove si occupa di relazioni istituzionali per l’Italia, con il compito di diffondere nel mondo politico la conoscenza delle grande opportunità che offrono le nuove tecnologie, nonchè di rappresentare il motore di ricerca di Montain View in importanti appuntamenti internazionali come l’Internet Governance Forum delle Nazioni Unite. Dal 2006 è anche membro della Giunta di Assinform, l’associazione italiana per l’information technology.

Pier Luigi Dal Pino

Pier Luigi Dal Pino, 39 anni, laureato in Economia e Commercio e Master in Pubbliche Relazioni Europee, porta a termine i suoi studi in Canada e negli Stati Uniti prima di iniziare la sua carriera in Procter&Gamble nel Reparto di Relazioni Esterne occupandosi di comunicazione prodotto nel settore Health & Beauty Care. Prima di entrare in Microsoft dove ha assunto la carica di Direttore Rapporti Istituzionali con ruoli internazionali e nazionali negli ultimi otto anni, ha ricoperto per quattro anni il ruolo di Corporate Affairs Manager in Philip Morris, occupandosi di comunicazione istituzionale e sviluppo programmi per la multinazionale americana del tabacco in l’Italia.

Leonardo Chiariglione

Leonardo Chiariglione si è laureato in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Torino ed ha ottenuto il dottorato in Comunicazioni Elettriche (Ph. D.) all’Università di Tokyo nel 1973. Nel 1971 è entrato in CSELT (ora Telecom Italia) che ha lasciato a luglio 2003.
Negli ultimi 20 anni è stato in prima linea in varie iniziative che hanno dato forma alle tecnologie e sostanza al business dei media numerici, così come li conosciamo oggi. È stato fondatore dell’HDTV Workshop, un evento internazionale con l’obiettivo di promuovere le tecnologie HDTV al di là degli interessi di specifiche industrie, di Image Communication, una rivista tecnica dell’EURASIP (European Associaton for Signal Processing) con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo della teoria e della pratica della comunicazione con immagini, del gruppo di standardizzazione ISO noto come Moving Pictures Experts Group (MPEG), del Digital Audio-Visual Council (DAVIC), un consorzio con l’obiettivo di sviluppare specifiche di interfacce e protocolli aperti per la distribuzione di media in forma numerica e della Foundation for Intelligent Physical Agents (FIPA), un forum con l’obiettivo di sviluppare specifiche di agenti intelligenti. Per due anni è anche stato Executive Director della Secure Digital Music Initiative (SDMI).
La sua (pen)ultima iniziativa si chiama Digital Media Project, un consorzio internazionale che si propone di superare la situazione di stallo nell’uso dei media in forma numerica mediante lo sviluppo di specifiche di tecnologie DRM interoperabili.
La sua ultima iniziativa, in collaborazione con altri colleghi, è Digital Media in Italia, un gruppo interdisciplinare, aperto, senza scopo di lucro, che si propone di definire aree di interventi che consentano all’Italia di acquisire un ruolo primario nello sfruttamento del fenomeno globale Digital Media.
Chiariglione ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra cui l’IBC John Tucker award, l’IEEE Masaru Ibuka Consumer Electronics award and il Kilby Foundation award.

Juan Carlos de Martin

Professore di ruolo presso la Facoltà di Ingegneria dell’Informazione del Politecnico di Torino. Ha trascorso diversi anni al Consiglio Nazionale delle Ricerche, due anni come visiting scholar presso l’Università della California e due anni a Dallas come ricercatore Texas Instruments e come docente presso l’Università del Texas.
La sua attività di ricerca si concentra sulla elaborazione e trasmissione di contenuti multimediali. Si occupa inoltre dell’effetto sulla società delle tecnologie digitali e di Internet, occupandosi in tal senso del progetto Creative Commons (responsabile italiano dal 2005).
Ha portato in Italia nel 2005 l’Internet Law Program dall’Harvard Law School, fondando nel novembre 2006 il Centro NEXA su ‘Internet e Società’ del Politecnico di Torino, di cui è direttore insieme al prof. Marco Ricolfi.
È inoltre coordinatore di COMMUNIA, la rete tematica sul pubblico dominio digitale finanziata dall’Unione Europea (2007-2010). E’ autore di oltre 90 pubblicazioni scientifiche internazionali. http://demartin.polito.it.

Guido Scorza

Avvocato, Dottore di ricerca in informatica giuridica e diritto delle nuove tecnologie, è docente presso il Master di diritto delle nuove tecnologie della facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna, presso il Master in Sicurezza dei sistemi e delle reti informatiche dell’Università La Sapienza di Roma, presso la Scuola Ufficiali dell’Arma dei Carabinieri, presso il Corso di Laurea in tecnologie informatiche dell’Università La Sapienza nonché presso il Master di diritto dell’Internet della European School of economics.
Collabora con le riviste Computer Business Review, Internet Magazine e Quale computer è stato membro del comitato di redazione della Rivista di Diritto dell’Internet (IPSOA) nell’ambito della quale ha curato l’Osservatorio di diritto comunitario ed internazionale nonché della redazione della rivista giuridica Temi Romana. E’ giornalista pubblicista e blogger.
Esercita la professione legale presso lo Studio Mazzetti, Rossi e Associati del quale è socio e presso il quale si occupa, prevalentemente, di questioni connesse al diritto civile, industriale e della concorrenza con particolare riferimento alle problematiche dell’Information society.
E’ presidente dell’Istituto per le politiche dell’innovazione.
www.guidoscorza.it

Francesco Pizzetti

É ordinario di diritto costituzionale all’Università di Torino dal 1980. Ha insegnato per 8 anni all’Università di Urbino. Pro Rettore dell’Università di Torino dal 1984 al 1987. Vice sindaco di Torino dal 1990 al 1993 nella giunta Zanone.
É stato consigliere costituzionale del Presidente del Consiglio Giovanni Goria nel 1987 e del Presidente del Consiglio Romano Prodi dal 1996 al 1998. Contemporaneamente ha ricoperto il ruolo di segretario della Conferenza Stato-Città Autonomie locali, istituita presso la Presidenza del Consiglio dei ministri.
É stato consigliere giuridico del Ministro della Funzione Pubblica Franco Bassanini.
Direttore della Scuola Superiore della Pubblica amministrazione dal 1998 al 2001.
Membro del Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa dal 2000 al 2004.
Dal 1998 è presidente della Commissione consultiva per le intese con le confessioni religiose, istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Si è occupato di riforme istituzionali, diritto regionale e ordinamenti federativi.
Ha scritto più di un centinaio tra saggi e articoli scientifici in materia di diritto costituzionale, italiano e comparato, diritto regionale e diritto pubblico.
Tra le sue opere si segnalano, in particolare, i volumi “Rilevanza e non manifesta infondatezza nel giudizio in via incidentale”, in collaborazione con G. Zagrebelski (Milano, 1972), “Rigidità e garantismo nella costituzione spagnola” (Casale 1979) e, tra i lavori più recenti, “Federalismo, regionalismo e riforma dello Stato” (1° ediz. Torino, 1996 e 2° ediz. Torino 1998), “Il nuovo ordinamento italiano tra riforme amministrative e riforme costituzionali” (Torino, 2001), “L’ordinamento costituzionale italiano tra riforme da attuare e riforme da completare” (Torino 2003).

Luigi Montuori

A capo del Dipartimento comunicazioni e reti telematiche nonché responsabile del servizio di segreteria del collegio al Garante per la protezione dei dati personali ove presta servizio dal 1997, anno della sua istituzione;
Ha seguito direttamente tutti i provvedimenti poi emanati dall’Autorità relativamente alle diverse tematiche inerenti il diritto alla protezione dei dati personali e le nuove tecnologie nonché in materia di giornalismo, Componente nei gruppi di lavoro presso l’Unione Europea e l’OCSE in tema di contrasto allo spam;
Ha collaborato con l’Istituto di informatica giuridica e teoria dell’interpretazione dell’Università “La Sapienza” di Roma (dal 1991 al 1994);
Ha incarichi di docenza all’Università degli studi di Roma “La Sapienza” -Istituto di teoria dell’interpretazione e di informatica giuridica– per il master in diritto dell’informatica e teoria e tecnica della normazione; nonché all’Università degli studi di Roma “La Sapienza” –Dipartimento di diritto privato– per il master in diritti della persona e nuove.
È autore di varie pubblicazioni.

Andrea Rossetti

E’ professore associato di Filosofia del diritto all’Università di Milano-Bicocca, dove insegna anche Informatica giuridica. I suoi lavori principali riguardano lo studio della possibilità dell’uso di sistemi formali per l’espressione del diritto e l’ontologia degli oggetti sociali e immateriali (Deontica in Jean Louis Gardies. Logica e ontologia degli atti sociali, 1999; Modi deontici nell’ordinamento giuridico, 2004). Attualmente, in questo ambito, i suoi studi sono concentrati sul concetto di “documento giuridico telematico”. Dal 1999, si occupa di Informatica giuridica; in particolare ha dedicato alcuni saggi di carattere divulgativo all’idea di “openness” nell’ambito dell’ICT; è in uscita il manuale: Legal Informatics, da lui curato ed introdotto. Attualmente sta preparando una nomografia in cui studia il problema della privacy dal punto di vista della filosofia analitica.
Dirige ReF-Recensioni Filosofiche, la rivista italiana dedicata alla recensione di libri di filosofia; cura per l’Ordine di Milano, la pubblicazione della collana degli opusculi per gli avvocati sui temi dell’ICT; coordinata il gruppo di Filosofia del diritto della Società Italiana di Filosofia Analitica. Collabora con il Tribunale e il CISIA di Milano alle iniziative per la diffusione e la formazione nell’ambito del processo civile telematico; collabora con la trasmissione Melog 2.0 di Radio24. Dirige il corso in Diritto delle Nuove Tecnologie e la connessa collana (Filosofia e Informatica) Giuridica.