Cautelare del Consorzio Universitario di Ragusa contro l’Università di Catania: il Giudice rinvia

Giovedì scorso si è tenuta dinanzi al Tribunale di Ragusa, Giudice istruttore Dott. Vincenzo Saito, l’udienza per la discussione orale del ricorso ex art. 700 c.p.c., presentato contro l’Università di Catania dal Consorzio Universitario della Provincia di Ragusa, assistito dagli Avvocati Gian Andrea Chiavegatti di Verona e Carmelo Giurdanella di Catania, i quali avevano anche predisposto specifico ricorso dinanzi al TAR Catania per l’impugnazione dei provvedimenti adottati dall’Ateneo.

Il Consorzio – visto l’iniziale rigido atteggiamento del Rettore dell’Università di Catania – aveva richiesto al Tribunale di Ragusa di ordinare in via d’urgenza  l’immediata riattivazione dei primi anni dei corsi di laurea (sia di primo che di secondo livello) in

“Scienze Agrarie Tropicali e Subtropicali”, “Scienze Giuridiche”,

“Lingue
e Letterature Straniere
” e “

Medicina
e Chirurgia”, che l’Ateneo Etneo aveva sospeso all’inizio di giugno, adducendo quale giustificazione il mancato adempimento degli obblighi economici assunti dal Consorzio.

Le parti hanno richiesto al Giudice il rinvio della discussione del ricorso ad altra udienza in considerazione della pendenza di trattative per una composizione bonaria della vertenza. Il Giudice, accogliendo l’istanza delle parti, ha rinviato all’udienza del 13 luglio prossimo.