Formulario della nuova procedura civile 2009


L’opera, aggiornata alla RIFORMA 2009 del PROCESSO CIVILE – L. 18 giugno 2009, n. 69 (s.o. n. 95/L in G.U. n. 140 del 19 giugno 2009), è stata completamente ristrutturata nell’impostazione grafica, individuando sotto ogni formula la novità introdotta dalla riforma 2009. Il legislatore riformista ha modificato tutti gli articoli contenenti termini e decadenze; sono stati dimezzati i termini perentori che prevedono l’estinzione del processo per inerzia delle parti, ha sostituito la forma della decisione per le questioni pregiudiziali, e cioè l’ordinanza al posto della sentenza. L’innovazione più rilevante è prevista dagli articoli 702-bis, 702-ter e 702-quater, che introducono nel codice di procedura civile un nuovo rito: il “PROCEDIMENTO SOMMARIO DI COGNIZIONE”, un ricorso con i requisiti della citazione. Trattasi di nuovo rito perché contiene la forma del ricorso e le indicazioni dell’articolo 163 c.p.c., viene esclusa la fissazione dell’udienza di comparizione che è fissata dal giudice e non dall’avvocato e
prevede una trattazione rapida. Si ricorda pure che è stato abrogato l’articolo 366-bis, che prevedeva il quesito di diritto nel ricorso per Cassazione. È stato inserito, altresì, l’articolo 360-bis che pone limiti all’ammissibilità del ricorso per la Corte di Cassazione. Si ritorna al rito ordinario per le azioni di risarcimento DANNI DA SINISTRO STRADALE, con l’abrogazione dell’articolo 3 della legge 102/2005. È stato altresì abrogato anche il rito societario previsto dal d.lgs. 5/2003. È aumentata la COMPETENZA PER VALORE DEL GIUDICE DI PACE sino a 5.000 euro e per il risarcimento del danno dalla circolazione di veicoli e natanti sino a 20.000 euro.
L’opera è strutturata in due parti. La PRIMA PARTE segue l’impostazione sistematica del codice di procedura civile e comprende gli atti processuali dei giudici e dei difensori (Procedimento dinanzi al Tribunale – Procedimento dinanzi al Giudice di pace – Impugnazioni – Controversie di lavoro – Processo di esecuzione – Procedimenti sommari – Procedimenti in materia di famiglia – Procedimenti relativi all’apertura della successione – Scioglimento di comunioni – Arbitrato). La SECONDA PARTE propone formule riguardanti le leggi speciali processuali (Opposizioni alle sanzioni depenalizzate – Procedure concorsuali – Azioni contro le banche per gli interessi – Ordine avvocati e cassa previdenza – Assegni bancari e cambiali – Cause agrarie – Processo ingiusto e giustizia ritardata – Matrimonio e divorzio – Processo societario – Controversie in materia di acque pubbliche – Processo industriale – Processo industriale – Ricorsi per la privacy – Riscossione esattoriale – Procedimento europeo d’ingiunzione di pagamento –
Surrogazione mutui – Codice del consumo – Procedimento europeo per le controversie di modesta entità).
Nel Cd-Rom allegato oltre al FORMULARIO compilabile e stampabile è stata inserita la GIURISPRUDENZA collegata alla formula, anche in forma integrale per le sentenze 2009.


E’ possibile acquistare on line il volume sul sito Internet della Maggioli, accessibile anche da questo
link.